Home Page Gruppo Sopran
Gruppo SOPRAN Home Page
content
UNI CEI 11222:2010
Luce e illuminazione - Impianti di illuminazione di sicurezza negli edifici.
Procedure per la verifica periodica, la manutenzione, la revisione e il collaudo.
Estintori d'incendio portatili.
Parte 1 - Denominazione, durata di funzionamento, focolari di prova di classe A e B.
Parte 3 - Costruzione, resistenza alla pressione, prove meccaniche.
Parte 6 - Disposizioni per l'attestazione di conformità degli estintori di incendio portatili in accordo con la EN 3, da parte 1 a parte 5.
Parte 7 - Caratteristiche, requisiti di prestazione e metodi di prova.
Parte 8 - Requisiti supplementari alla EN 3-7 per la costruzione, la resistenza alla pressione e prove meccaniche per estintori con pressione massima ammissibile uguale o minore di 30 bar.
Parte 9 - Requisiti supplementari alla EN 3-7 per la resistenza alla pressione di estintori a CO2.
Sistemi di rivelazione e di segnalazione d'incendio
Parte 1 - Introduzione.
Parte 2 - Centrale di controllo e di segnalazione.
Parte 3 - Dispositivi sonori di allarme incendio.
Parte 4 - Rivelatori puntiformi con un elemento statico.
Parte 5 - Rivelatori di calore - Rivelatori puntiformi.
Parte 7 - Rilevatori puntiformi funzionanti secondo il principio della diffusione della luce, della trasmissione della luce o della ionizzazione.
Parte 10 - Rivelatori di fiamma - Rivelatori puntiformi.
Parte 11 - Punti di allarme manuali.
Parte 12 - Rivelatori di fumo - Rivelatori lineari che utilizzano un raggio ottico luminoso.
Parte 13 - Valutazione della compatibilità dei componenti di un sistema.
Parte 16 - Apparecchiatura di controllo e segnalazione per i sistemi di allarme vocale.
Parte 17 - Isolatori di corto circuito.
Parte 18 - Dispositivi di ingresso/uscita.
Parte 20 - Rivelatori di fumo ad aspirazione.
Parte 21 - Apparecchiature di trasmissione allarme e di segnalazione remota di guasto e avvertimento.
Parte 24 - Componenti di sistemi di allarme vocale - Altoparlanti.
Parte 25 - Componenti che utilizzano collegamenti radio.
Sistemi di rivelazione e di segnalazione d'incendio.
Parte 14: Linee guida per la pianificazione, la progettazione, l'installazione, la messa in servizio, l'esercizio e la manutenzione.
Sistemi fissi di estinzione incendi - Sistemi equipaggiati con tubazioni.
Parte 1 - Naspi antincendio con tubazioni semirigide.
Parte 2 - Idranti a muro con tubazioni flessibili.
Parte 3 - Manutenzione dei naspi antincendio con tubazioni semirigide ed idranti a muro con tubazioni flessibili.
Pompe antincendio - Pompe centrifughe antincendio con sistema di adescamento.
Parte 1: Classificazione - Requisiti generali e di sicurezza.
Parte 2: Verifica dei requisiti generali e di sicurezza.
Scale portatili per servizi antincendio.
Mezzi di estinzione incendi - Liquidi schiumogeni concentrati.
Parte 1: Specifiche per liquidi schiumogeni concentrati a media espansione per applicazione superficiale su liquidi immiscibili con acqua.
Parte 2: Specifiche per liquidi schiumogeni concentrati ad alta espansione per applicazione superficiale su liquidi immiscibili con acqua.
Parte 3: Specifiche per liquidi schiumogeni concentrati a bassa espansione per applicazione superficiale su liquidi immiscibili con acqua.
Parte 4: Specifiche per liquidi schiumogeni concentrati a bassa espansione per applicazione superficiale su liquidi miscibili con acqua.
Piattaforme idrauliche per servizi antincendio e di soccorso - Requisiti di sicurezza e prove.
Estintori d'incendio carrellati.
Parte 1: Caratteristiche, prestazioni e metodi di prova.
Sistemi fissi automatici di rivelazione, di segnalazione manuale e di allarme d'incendio - Sistemi dotati di rivelatori puntiformi di fumo e calore, rivelatori ottici lineari di fumo e punti di segnalazione manuali.
Ediz. 2013 Apparcchiature per estinzione incendi - Estintori D'incendio- Parte 1 - Controllo Iniziale Manutenzione.
Impianti di estinzione incendi - Reti di idranti - Progettazione, installazione ed esercizio.
Impianti di estinzione che utilizzano agenti estinguenti liquidi per la protezione antincendio nelle cucine di ristorazione - Proprietà fisiche, progettazione dell'impianto e metodi di prova - Requisiti generali.
Controllo iniziale e manutenzione dei sistemi di rivelazione incendi.

Controllo iniziale e manutenzione dei sistemi di estinzione incendi ad estinguenti gassosi.
Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio - Caratteristiche costruttive e funzionali.
Sistemi fissi di lotta contro l'incendio - Componenti di impianti di estinzione a gas.
Parte 1: Requisiti e metodi di prova per dispositivi elettrici automatici di comando e gestione spegnimento e di ritardo.
Parte 2: Requisiti e metodi di prova per dispositivi non elettrici automatici di comando e gestione spegnimento e di ritardo.
Parte 3: Requisiti e metodi di prova per dispositivi manuali di azionamento e di bloccaggio.
Parte 4: Requisiti e metodi di prova per complesso valvola di scarica e rispettivi attuatori.
Parte 5: Requisiti e metodi di prova per valvole direzionali e loro attuatori in alta e bassa pressione.
Parte 6: Requisiti e metodi di prova per dispositivi non elettrici di messa fuori servizio.
Parte 7: Requisiti e metodi di prova per ugelli per sistemi a CO2.
Parte 8: Requisiti e metodi di prova per raccordi.
Parte 9: Requisiti e metodi di prova per rivelatori di incendio speciali.
Parte 10: Requisiti e metodi di prova per manometri e pressostati.
Parte 11: Requisiti e metodi di prova per dispositivi di pesatura meccanici.
Parte 12: Requisiti e metodi di prova per dispositivi di allarme pneumatici.
Parte 13: Requisiti e metodi di prova per valvole di ritegno e valvole di non ritorno.
Parte 16: Requisiti e metodi di prova per dispositivi odorizzanti per sistemi a bassa pressione a CO2.
Installazioni fisse antincendio - Componenti per sistemi a sprinkler e a spruzzo d'acqua.
Parte 1: Sprinklers.
Parte 2: Valvole di allarme idraulico.
Parte 3: Valvole d'allarme a secco.
Parte 4: Allarmi a motore ad acqua.
Parte 5: Indicatori di flusso.
Sistemi fissi di lotta contro l'incendio - Sistemi a polvere.
Parte 1: Requisiti e metodi di prova per componenti.
Parte 2: Progettazione, costruzione e manutenzione.
Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a sprinkler - Progettazione, installazione e manutenzione.
Attrezzature idrauliche a doppia azione per servizi antincendio e di soccorso - Requisiti di sicurezza e di prestazione.
Sistemi fissi di lotta contro l'incendio - Sistemi a schiuma.
Parte 1: Requisiti e metodi di prova per componenti.
Idranti antincendio sottosuolo.
Idranti antincendio a colonna soprasuolo.
Sistemi di estinzione incendi ad estinguenti gassosi - Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi.
Parte 2: Agente estinguente CF3I
Parte 11: Agente estinguente HFC 236fa.
Tubazioni antincendio - Tubazioni appiattibili impermeabili per impianti fissi.
Pompe antincendio - Pompe centrifughe antincendio senza sistema di adescamento.
Parte 1: Classificazione, requisiti generali e di sicurezza.
Parte 2: Verifica dei requisiti generali e di sicurezza.
Installazioni fisse antincendio - Sistemi ad acqua nebulizzata - Progettazione e installazione.
Installazioni fisse antincendio - Sistemi a estinguenti gassosi.
Parte 1: Progettazione, installazione e manutenzione.
Parte 2: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente FK-5-1-12.
Parte 3: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente HCFC Miscela A.
Parte 4: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente HFC 125.
Parte 5: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente HFC 227ea.
Parte 6: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente HFC 23.
Parte 7: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente IG-01.
Parte 8: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente IG-100.
Parte 9: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente IG-55.
Parte 10: Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi per l'agente estinguente IG-541.
Protezione contro l'incendio. Mezzi di estinzione incendio. Anidride carbonica.
Fire Code.
Standard for the Commissioning and Integrated Testing of Fire Protection and Life Safety Systems.
Standard for Low-, Medium-, and High-Expansion Foam.
Standard on Carbon Dioxide Extinguishing Systems.
Standard on Halon 1301 Fire Extinguishing Systems.
Standard for the Installation of Sprinkler Systems.
Standard for the Installation of Sprinkler Systems in One- and Two-Family Dwellings and Manufactured Homes.
Recommended Practice for Fire Department Operations in Properties Protected by Sprinkler and Standpipe Systems.
Standard for the Installation of Sprinkler Systems in Residential Occupancies up to and Including Four Stories in Height.
Standard for the Installation of Standpipes and Hose Systems.
Standard for Water Spray Fixed Systems for Fire Protection.
Standard for the Installation of Foam-Water Sprinkler and Foam-Water Spray Systems.
Standard for Dry Chemical Extinguishing Systems.
Standard for Wet Chemical Extinguishing Systems.
Standard for the Installation of Stationary Pumps for Fire Protection.
Standard for Water Tanks for Private Fire Protection.
Standard for the Installation of Private Fire Service Mains and Their Appurtenances.
Standard for the Inspection, Testing, and Maintenance of Water-Based Fire Protection Systems.
Code for the Manufacture and Storage of Aerosol Products.
National Electrical Code®.
National Electrical Code® Requirements for One- and Two-Family Dwellings.
Recommended Practice for Electrical Equipment Maintenance.
Standard for Electrical Safety in the Workplace®.
National Fire Alarm Code®.
Electrical Inspection Code for Existing Dwellings.
Standard for the Protection of Information Technology Equipment.
Life Safety Code®.
Guide on Alternative Approaches to Life Safety.
Standard on Water Mist Fire Protection Systems.
Recommended Practice for Fire Protection for Electric Generating Plants and High Voltage Direct Current Converter Stations.
Standard on Clean Agent Fire Extinguishing Systems.
Standard for Fixed Aerosol Fire-Extinguishing Systems.
Building Construction and Safety Code®.
Reglamenti RINA per la classificazione delle navi. Parti A-B-C-D-E.
Linee guida per la progettazione e la realizzazione delle imbarcazioni soggette alla supervisione dell'ente classificatore RINA.
International Convention for the Safety of Life at Sea.
The main objective of the SOLAS Convention is to specify minimum standards for the construction, equipment and operation of ships, compatible with their safety. Flag States are responsible for ensuring that ships under their flag comply with its requirements, and a number of certificates are prescribed in the Convention as proof that this has been done. Control provisions also allow Contracting Governments to inspect ships of other Contracting States if there are clear grounds for believing that the ship and its equipment do not substantially comply with the requirements of the Convention - this procedure is known as port State control.The current SOLAS Convention includes Articles setting out general obligations, amendment procedure and so on, followed by an Annex divided into 12 Chapters.
Fire Protection, fire detection and fire extinction.
The regulations are designed to ensure that fires are first of all prevented from occurring - for example by making sure that materials such as carpets and wall coverings are strictly controlled to reduce the fire risk; secondly, that any fires are rapidly detected; and thirdly; that any fire is contained and extinguished. Designing ships to ensure easy evacuation routes for crew and passengers are a key element of the chapter.
Some of the original technical provisions were transferred from the Convention to the International Fire Safety Systems (FSS) Code, and many others are spelled out in greater detail in the Code. The main reason behind having a separate Code was to separate carriage and other statutory requirements, which clearly belong in the Convention and are meant for the Administration, from purely technical provisions, which are better suited for the Code and may be applied in a more user-friendly manner by equipment manufacturers, systems engineers, etc. The purpose of the FSS Code is therefore to provide international standards for fire safety systems required by revised SOLAS chapter II-2, under which it is made mandatory. The FSS Code consists of 15 chapters, each addressing specific systems and arrangements, except for chapter I which contains a several definitions and also general requirements for approval of alternative designs and toxic extinguishing media.
Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione.
79/1 Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per le apparecchiature - Fogli di interpretazione da F.1 a F.8 
79/1 Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per gli impianti antieffrazione e antiintrusione - Fogli di interpretazione da F.1 a F.19 
79/1 Impianti antieffrazione, antintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per gli impianti antieffrazione e antintrusione
Foglio di Interpretazione F. 20 
79/1 Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per le apparecchiature Foglio di interpretazione F.9 
79/1 Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per gli impianti antieffrazione e antiintrusione Fogli di interpretazione da F.21 a F.26 
79/1 Impianti antieffrazione, antiintrusiuone antifurto e antiaggressione Norme particolari per gli impianti antieffrazione e antiintrusione Foglio di interpretazione F. 27 
79/2;Ab Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per le apparecchiature
79-3 Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per gli impianti antieffrazione e antiintrusione 
79-4 Impianti antieffrazione, antiintrusione, antifurto e antiaggressione Norme particolari per il controllo degli accessi 
79-5 Protocollo di comunicazione per il trasferimento di informazioni di sicurezza (allarmi) - Parte 1: Livello di trasporto 
79-6 Protocollo di comunicazione per il trasferimento di informazioni di sicurezza (allarmi) - Parte 2: Livello applicativo 
79-5 Guida all'applicazione   
79-9;V1 Sistemi di protezione contro un impiego non autorizzato dei veicoli a motore Norme particolari per i sistemi di protezione contro il furto degli autoveicoli. 
79-11 Centralizzazione delle informazioni di sicurezza Requisiti di sistema
79-16;V1 Requisiti per apparecchiature e sistemi di rilevazione e segnalazione di allarme intrusione, antifurto e antiaggressione “senza fili” che utilizzano collegamenti in radio frequenza 
79-17 Sistemi di protezione contro un impiego non autorizzato dei veicoli a motore Norme particolari per i sistemi di protezione contro il furto dei mezzi adibiti al trasporto merci su strada.
79-28 Sistemi di protezione contro un impiego non autorizzato dei veicoli a motore - Norme particolari per i sistemi di protezione contro la rapina degli autoveicoli e per l’integrazione dei sistemi di protezione contro il furto con procedure di localizzazione e telesorveglianza 
79-34 Impianti antieffrazione, antintrusione, antifurto e antiaggressione Terminologia e segni grafici Parte prima 
79-51 Sistemi di protezione contro un impiego non autorizzato dei veicoli trainati (rimorchi e semirimorchi) adibiti al trasporto di merci su strada
Norme particolari per i sistemi di protezione contro i tentativi di effrazione, intrusione, furto e aggressione dei veicoli trainati e dei loro carichi durante la marcia, agganciati o sganciati dall’unità trainante 
Sistemi d’allarme.
Parte 4/A2: Compatibilità elettromagnetica - Requisiti di immunità per componenti di sistemi antincendio, antintrusione e di allarme personale.
Parte 5: Metodi per le prove ambientali.
Sistemi di allarme - Sistemi di allarme antintrusione e anti rapina.
Parte 1: Prescrizioni di sistema.
Parte 3: Apparati di controllo e indicazione (Centrale d'allarme). 
Parte 2-2: Rivelatori antintrusione - Rivelatori a infrarosso passivo .
Parte 2-3: Prescrizioni per rivelatori a microonde.
Parte 2-4: Requisiti per rivelatori combinati a infrarosso passivo e a microonde.
Parte 2-5: Requisiti per i rivelatori combinati ad infrarossi passivi e ad ultrasuoni.
Parte 2-6: Prescrizioni per contatti (magnetici). 
Parte 4: Dispositivi di avviso.
Parte 5-3: Requisiti per il collegamento di apparecchiature che utilizzano tecnologia in radio frequenza.
Parte 6: Alimentatori.
Parte 7: Guide di applicazione.
Impianti di allarme - Impianti di sorveglianza CCTV da utilizzare nelle applicazioni di sicurezza.
Parte 7/Ec: Guide di applicazione.
Parte 2-1: Telecamere in bianco e nero. 
Parte 4-1: Monitor in bianco e nero. 
Parte 5: Trasmissione video.
Sistemi d’allarme - Sistemi di controllo d’accesso per l’impiego in applicazioni di sicurezza.
Parte 1/A1: Requisiti dei sistemi.
Parte 2-1: Prescrizioni generali per i componenti.
Parte 7: Linee guida all'installazione.
Sistemi di allarme - Sistemi di allarme sociali.
Parte 1: Requisiti dei sistemi.
Parte 2: Dispositivi di attivazione.
Parte 3: Unità locale e controllore.
Parte 5: Interconnessioni e comunicazioni.
Parte 7: Guida all'applicazione.
Sistemi di allarme - Sistemi ed apparati di trasmissione allarmi.
Parte 1-1: Requisiti generali per sistemi di trasmissione allarmi.
Parte 1-1/A1: Requisiti generali per sistemi di trasmissione allarmi.
Parte 1-2: Requisiti per sistemi che usano collegamenti dedicati.
Parte 1-3: Requisiti per sistemi con dispositivi di comunicazione digitale che usano la rete telefonica pubblica commutata.
Parte 1-4: Requisiti per sistemi con dispositivi di comunicazione vocale che usano la rete pubblica commutata.
Parte 2-1: Requisiti generali per gli apparati di trasmissione allarmi.
Parte 2-1/A1: Requisiti generali per gli apparati di trasmissione allarmi.
Parte 2-2: Requisiti per gli apparati utilizzati in sistemi che usano collegamenti dedicati.
Parte 2-3: Requisiti per gli apparati utilizzati in sistemi con dispositivi di comunicazione digitale che usano la rete telefonica pubblica
Parte 2-4: Requisiti per gli apparati utilizzati in sistemi con dispositivi di comunicazione vocale che usano la rete telefonica pubblica commutata.
Sistemi di allarme - Sistemi ed apparati di trasmissione allarmi.
Parte 4: Apparati di visualizzazione utilizzati nei centri di ricezione di allarmi.
Parte 7: Guide di applicazione.
Sistemi di allarme - Sistemi di allarme combinati ed integrati - Requisiti generali.
Sistemi di allarme - Linee guida per soddisfare la conformità alle Direttive CE delle apparecchiature dei sistemi di allarme
Flag